“L’abc dell’amministratore comunale”, boom del corso per i neoeletti

L'11 luglio la giornata di formazione con la Fondazione Ballini

Prima delle ultime elezioni amministrative, Anci Toscana ha organizzato due seminari specifici e gratuiti per gli aspiranti candidati: un’iniziativa inedita che ha avuto un grandissimo successo di partecipazione. Ed ora l’impegno dell’associazione continua insieme alla “Fondazione Alessia Ballini per la formazione politica e istituzionale”, con una prima giornata  dedicata a tutti gli eletti nei Comuni toscani dal titolo “L’abc dell’amministratore comunale”.  

L’iniziativa, che si terrà l’11 luglio, ha già avuto un boom di iscrizioni, tanto che si è dovuta spostare dall’Art District delle Murate alla più capiente sala dell’Educatorio del Fuligno di Firenze. Sarà un pomeriggio dedicato al mondo degli enti locali, con l’opportunità di condividere conoscenze e riflessioni su normative, strumenti, criticità e prospettive dell’amministrare la cosa pubblica.

I lavori partiranno alle 14.30 con i saluti di Alessandro Giovannelli presidente Fondazione Alessia Ballini, Simone Gheri direttore Anci Toscana e Ruben Cheli direttore UPI Toscana; poi gli approfondimenti tematici su “Come funziona un Comune: lo status degli amministratori e gli organi comunali”, “Come si legge un bilancio: la programmazione comunale e il ruolo degli amministratori”; “Cosa significa governare il territorio: norme e strumenti per la pianificazione territoriale e urbanistica”; “Il welfare territoriale: quale ruolo per i comuni il sistema toscano tra società della salute e convenzioni” ed infine “Turismo: il modello toscano e il ruolo dei Comuni”. 

La Fondazione per la formazione politica e istituzionale intitolata ad Alessia Ballini è nata per volontà del Consiglio regionale della Toscana con Anci Toscana e Upi Toscana, ed è intitolata all’indimenticata sindaca e assessora provinciale scomparsa prematuramente. Un organismo che vuole coinvolgere e investire sui  giovani amministratori toscani, per far crescere una classe dirigente preparata e pronta alle sfide del futuro.

Qui il programma

Potrebbe interessarti anche