I droni sono ormai diffusi in ogni ambito e utilizzati dalle PA per moltissime applicazioni: dal controllo dei territori ai sinistri stradali, è importante però sapere che il loro utilizzo è normato da un regolamento comunitario e da regole aeronautiche nazionali. Conoscere queste regole è essenziale per non rischiare di commettere infrazioni, per questo Anci Toscana e Regione Toscana, nell’ambito del progetto 3D-data finanziato da fondi FESR, hanno deciso di dedicare alle PA alcune video pillole utili a orientarsi nel mondo dei mezzi aerei a pilotaggio remoto.

Per scoprire quali corsi della Scuola Anci Toscana sono disponibili sui droni visitare il sito lascuola.ancitoscana.it

UAS ovvero i Droni “libera vendita, utilizzo normato”

La prima video pillola verte sulla normativa EASA (Autorità europea di regolazione aeronautica)
Con parole semplici Alessio Giusti, formatore e collaboratore di ANCI Toscana aiuterà gli utenti a comprendere al meglio questo settore tecnologico in continuo sviluppo.

Operatore e Pilota , “due figure , due responsabilità”

Il regolamento europeo droni prevede due figure, l’operatore UAS e il Pilota remoto, spesso queste due figure coincidono con la stessa persona, un libero professionista. La figura dell’operatore può esser anche una persona giuridica per questo è importante conoscere queste due figure, specie nel contesto della pubblica amministrazione, per capire meglio le responsabilità che hanno.

In questa video pillola Alessio Giusti, formatore e collaboratore di Anci Toscana, aiuterà gli utenti a comprendere al meglio queste differenze.

Operazioni Open o Specific ?

La normativa vigente contempla tre diverse categorie di operazioni, quelle piu’ diffuse sono le operazioni aperte (open category) e le specifiche (specific categoery)
Operare in open è semplice ma occorre sapere che ci sono delle limitazioni sopratutto per chi deve muoversi in zone dove, per ragioni di sicurezza aerea, ci sono aeroporti o ospedali che hanno un elisuperfice.

In quest’ultimo caso non possiamo operare in open category e quindi occorre scegliere le operazioni specifiche.

Con parole semplici Alessio Giusti, formatore e collaboratore di ANCI Toscana aiuterà gli utenti a comprendere al meglio queste differenze.

Drone ultra light, pro e contro”

Scegliere un drone ultra light è conveniente per molte ragioni: la maneggevolezza, la tolleranza normativa per i voli in ambiente urbano, ad esempio, ma ci sono Pro e Contro
In questa video pillola Alessio Giusti, formatore e collaboratore di ANCI Toscana aiuterà gli utenti a comprendere al meglio i vantaggi e li svantaggi.

Fotogrammetria con UAS, la scelta del mezzo più adatto

Scegliere il mezzo piu’ adatto per fare aerofotogrammetreia è molto importante, le esigenze e gli obiettivi possono essere vari, occorre dare il giusto peso al tipo di mezzo ma anche al sensore.
In questa video pillola Alessio Giusti, formatore e collaboratore di ANCI Toscana aiuterà gli utenti a scegliere il giusto sistema.

Zone di Volo Interdette, differenza tra Safety e Security

Comprendere bene le differenze tra una zona rossa (interdetta al volo) per ragioni di flight safety o di flight security è alla base delle conoscenze di un professionista.

Safety First, parliamo dell’ERP

La sicurezza è un elemento centrale in questo settore. In questa video pillola è descritto uno dei documenti meno noti e piu’ importanti che un pilota di droni dovrebbe conoscere: il piano di risposta all’emergenza, esempio di come ci si deve approcciare in maniera professionale alle operazioni con droni.

Fotogrammetria con drone ad ala fissa

Il drone Aeroplano: un mezzo semisconosciuto che offre numerose opportunità di lavoro aereo con droni.

In questa ottava video pillola parleremo dei vantaggi e dei limiti di questo mezzo aereo a pilotaggio remoto.