fbpx

Sostegno ad investimenti in materia di impiantistica e spazi sportivi, pubblici e/o di uso pubblico destinati alle attività motorio sportive mediante contributi in conto capitale - ANCI Toscana

24 Ago

Sostegno ad investimenti in materia di impiantistica e spazi sportivi, pubblici e/o di uso pubblico destinati alle attività motorio sportive mediante contributi in conto capitale

Di 
(0 Voti)

Si riportano qui di seguito i criteri generali dell’avviso pubblico, di prossima pubblicazione. 

Beneficiari

Enti locali (es. Comuni, Province, Città metropolitane) singolarmente o in forma associata. In caso di progetto presentato in forma associata, dovrà presentare la richiesta di contributo il soggetto capofila, nonché beneficiario del contributo regionale. 

Le istanze devono riferirsi a progetti cantierabili (progetto definitivo/esecutivo approvato). Ogni domanda deve essere riferita ad un singolo impianto. Ciascun soggetto richiedente può presentare più domande di finanziamento, fino a raggiungere il tetto massimo di richiesta ammissibile pari complessivamente a € 400.000. Le domande eccedenti la quota sopra stabilita sono inammissibili.

La Regione si riserva la facoltà di:

  • richiedere al soggetto beneficiario la rimodulazione della quota finanziabile, sottoponendo a relativa riduzione il contributo richiesto;
  • procedere ad un eventuale arrotondamento alle migliaia di euro, per eccesso o difetto, il contributo assegnato.

Attività ammissibili 

  • ampliamento di spazi e impianti sportivi e realizzazione di nuovi impianti;
  • recupero funzionale, ristrutturazione, manutenzione straordinaria, miglioramento sismico, efficientamento energetico, messa a norma e messa in sicurezza volti al miglioramento e alla qualificazione dell’offerta di servizi e impianti sportivi;
  • interventi di realizzazione di nuovi spazi attrezzati e aree verdi, collegati ad impianti sportivi, che favoriscano abbinamenti tra pratica motoria e sportiva e la valorizzazione di risorse naturali e ambientali.

Sono da ritenersi ammissibili ai fini del calcolo del contributo le seguenti voci di spesa sostenute nel 2021 e nel 2022:

  • le spese tecniche di progettazione, studi e analisi, rilievi, direzione lavori, collaudi, perizie e consulenze tecniche e professionali, incluse quelle realizzate in economia con personale o  maestranze dell’Ente richiedente in contributo, purché le stesse siano strettamente legate all’intervento e siano previste nel quadro economico;
  • le spese per opere edili, murarie e impiantistiche;
  • le spese per l’acquisto di arredi e attrezzature sportive permanenti, purché di stretta pertinenza dell’impianto sportivo;
  • l’acquisto e/o l’esproprio di terreni su cui realizzare l’impianto sportivo;
  • l’acquisto e/o l’esproprio di edifici da destinare ad uso di impianto sportivo;
  • l’Imposta sul Valore aggiunto, nonché ogni altro tributo o onere fiscale, previdenziale o assicurativo attinente alla realizzazione dell’intervento, purché non siano deducibili  fiscalmente.

I soggetti beneficiari del contributo in conto capitale devono, a pena di pronuncia di revoca dei finanziamenti:

  • avviare i lavori entro il 31/12/2021;
  • completare le opere finanziate entro il 30/11/2022;
  • presentare la rendicontazione entro il 31/12/2022.

I lavori possono essere già in essere al momento di presentazione dell’istanza di contributo. Le opere possono essere già completate al momento della presentazione delle istanze, purché la conclusione dei lavori sia avvenuta nel 2021.  Nella valutazione degli interventi la Regione Toscana terrà conto dell’opportunità di promuovere la migliore copertura territoriale e sostenere la presentazione di progetti di investimento sull’intero territorio regionale. In fase di istruttoria la Regione Toscana si riserva la possibilità di richiedere integrazioni/modifiche alla documentazione presentata.

Saranno ritenuti prioritari i seguenti interventi:

a) conclusi nel 2021 entro la presentazione dell’istanza di contributo;

b) in corso di realizzazione;

c) immediatamente cantierabili.

Finanziamento 

Il contributo prevede la compartecipazione obbligatoria, da parte dei soggetti titolari dei progetti, di almeno il 10% del costo complessivo di ogni intervento. Nel caso di Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti è richiesto un cofinanziamento minimo pari al 5% del costo complessivo di ogni intervento. Il contributo regionale in ogni caso non può essere superiore ad € 400.000,00 per ciascun soggetto richiedente.

Stanziamento 

€ 10.587.500,00

Scadenza

8 ottobre 2021

https://www.regione.toscana.it/-/contributi-per-impiantistica-sportiva-e-spazi-sportivi-destinati-alle-attivit%C3%A0-motorio-sportive

Letto 4240 volte Ultima modifica il Mercoledì, 15 Settembre 2021 10:07

Usando questo sito l'utente accetta l'installazione dei "cookie" sul proprio browser. Per saperne di piu' Approvo

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa