fbpx

Stabilizzato l'incremento delle risorse per i Comuni nati da fusione - ANCI Toscana

26 Mag

Stabilizzato l'incremento delle risorse per i Comuni nati da fusione

Ignesti: tiriamo un sospiro di sollievo, ora pensiamo anche al futuro

E’ stato stabilizzato l'incremento di risorse per le fusioni di Comuni: una buona notizia anche per la Toscana, dove i Comuni nati da fusione sono 14. “Finalmente - commenta Federico Ignesti, sindaco di Scarperia San Piero e responsabile di settore per Anci Toscana - è un provvedimento necessario per rispettare la normativa sui contributi a beneficio delle fusioni di Comuni.  Infatti nell decreto Sostegni bis (art. 52 c. 3) pubblicato in Gazzetta ufficiale, si stabilisce che il fondo è incrementato di 6,5 milioni a partire dal 2021: questo ci fa tirare un  sospiro di sollievo rispetto alle risorse preventivate nei bilanci”. “In prospettiva - prosegue Ignesti - riteniamo che tali contributi potrebbero essere estesi a 15 anni, così da beneficiare di un orizzonte ampio per la realizzazione di investimenti sul territorio, anche alla luce delle necessità di coprogettazione per l'attuazione del NextGenerationEU". 

I Comuni nati da fusione in Toscana sono Castelfranco Piandiscò, Laterina Pergine Valdarno, Pratovecchio Stia, Barberino Tavarnelle, Figline e Incisa Valdarno,Scarperia e San Piero, Rio (Elba), Fabbriche di Vergemoli, Sillano Giuncugnano, Casciana Terme Lari, Crespina Lorenzana, Abetone Cutigliano, San Marcello Piteglio, Montalcino (con San Giovanni d'Asso).

 

 

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa