Servizi di stampa e postalizzazione - ANCI Toscana

Servizi di stampa e postalizzazione

Qualora il tuo comune sia interessato ad acquisire i servizi di stampa, postalizzazione e notifica, occorre aderire al Contratto stipulato da Anci Toscana seguendo il procedimento descritto nell'Allegato Operativo e utilizzando la modulistica qui pubblicata. 
Sono consultabili altresì i documenti ufficiali di gara al fine di permetterti di conoscere in dettaglio i servizi oggetto del contratto tra Anci Toscana e l'aggiudicatario.

E' possibile visionare il webinar di presentazione del servizio a questo indirizzo: https://ancitoscana.adobeconnect.com/p6e3vbqzqxj/

I DOCUMENTI

pdf ALLEGATO OPERATIVO POSTALIZZAZIONE

pdf DETTAGLIO ECONOMICO POSTALIZZAZIONE

word ATTO DI ADESIONE

word MANIFESTAZIONE DI INTERESSE POSTALIZZAZIONE

word LETTERA CONFERMA ADESIONE

 zi DOCUMENTAZIONE GARA POSTALIZZAZIONE

word RICHIESTA CAUZIONE

word CIRCOLARE ANCI NOMINA MESSI

word MODELLO ATTO NOMINA MESSI ADERENTI

word MODELLO ATTO NOMINA MESSI NON ADERENTI

SEZIONE FAQ

Un comune chiede i seguenti due chiarimenti per il calcolo di quanto dovuto ad Anci Innovazione, se l'Ente decide ad aderire alla gara postalizzazione di Nexive

D: Il contributo ad Anci Innovazione si calcola sull'importo dell'atto di adesione IVA esclusa?
R: La percentuale si calcola sull'importo di adesione IVA esclusa 

D: in merito agli scaglioni, se ad esempio il nostro Ente aderisce per 70.000 euro, trovandosi nel terzo scaglione (€ 40.000), dobbiamo calcolare il 3% di 40.000, e il 2% della parte eccedente (€ 30.000)?
R: Il calcolo deve essere effettuato esattamente in quel modo: 3% su € 40.000 e 2% sui restanti € 30.000

Il Comune X chiede se, in vista dell'adesione al contratto di postalizzazione con NEXIVE, deve essere considerato ai fini del corrispettivo ad Anci Innovazione, per quanto riguarda gli atti giudiziari in busta verde, anche l'importo di spese postali dovuto a Poste per l'area non coperta da Nexive, oppure solo quello di stampa contenuto nel listino prezzi.

R: Concorrono al massimale di gara e conseguentemente al calcolo del corrispettivo dovuto ad Anci Innovazione solo i servizi erogati dall'aggiudicatario come da dettaglio economico pubblicato su questo sito. Pertanto l'impegno di spesa indicato nella manifestazione di interesse riguarda unicamente tali servizi e non deve includere l'eventuale stima per il costo aggiuntivo relativo all'applicazione del bollo postale per le aree non coperte dall'aggiudicatario. Quest'ultimo costo è funzionale agli atti comunali di previsione e impegno della spesa complessiva

Un comune chiede se le sanzioni per violazione al Codice della Strada rientrino nel perimentro dei servizi della gara

R: Con la nota che segue si ritiene di dare risposta al quesito posto dal comune in questione, affrontando tuttavia il punto sollevato da una angolazione più ampia in modo da affrontare anche eventuali ulteriori quesiti possibili sul tema"

In esito alla richiesta sul perimetro della gara per i servizi di stampa, postalizzazione e notifica degli atti, si è effettuato un doveroso approfondimento con il consulente interno di Anci Toscana di cui di seguito riportiamo la nota che affronta il problema con una visuale più ampia ma che contiene risposta al quesito posto da codesto ente. La gara svolta da Anci Toscana aveva per oggetto la riscossione volontaria e coattiva delle entrate comunali. Come si sa le entrate comunali sono costituite da quelle tributarie e da quelle patrimoniali, sia di diritto privato che di diritto pubblico. In forza dell'art. 52 del D.Lgs 446/97 spetta la Comune disciplinarne la modalità di gestione. Come segnalato da codesto Comune si era posta la questione se fossero da comprendervi anche le sanzioni per le violazioni al Codice della Strada.Ciò si ritiene derivasse da un risalente parere del MEF (nota 2 agosto 2005, n° 427) secondo cui non si poteva, con norma regolamentare, derogare alla norma speciale di cui alla legge 689/1981, che prevede la riscossione tramite cartella di pagamento e non con le procedure dell'ingiunzione di cui al RD 639/1910. La questione è stata risolta in via di interpretazione giurisprudenziale con la sentenza del Consiglio di Stato, sezione quinta, n° 5271 del 3 ottobre 2005 con cui si è letto l'art. 52 del D.Lgs 446/1997, laddove fa riferimento alle “altre entrate” come genus differente da quelle tributarie e non, come mostravano i ricorrenti/appellanti, come specificazione di queste, dalle quali, al contrario, sono tenute distinte, grammaticamente e logicamente.Quindi risulta evidente per il giudice che la potestà regolamentare non si arresta alla sola materia tributaria, ma ricomprende anche tutte le altre entrate del Comune, quali, ad esempio quelle derivanti da sanzioni per violazioni al Codice della Strada della Polizia Municipale.Come stabilito dall'art. 36, comma 2 del D.L. ° 248/2007, la riscossione coattiva dei tributi e di tutte le altre entrate degli enti locali, che è l'ambito oggettivo della gara Anci, continua a poter essere effettuata con la procedura dell'ingiunzione fiscale di cui al RD 639/1910.Si resta a disposizione.
Anci Toscana

Usando questo sito l'utente accetta l'installazione dei "cookie" sul proprio browser. Per saperne di piu' Approvo

ANCI Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
Iscriviti alla nuova Newsletter di Anci Toscana per restare sempre aggiornato sulle novità che riguardano il mondo dei comuni

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa