Emergenza Segretari comunali, dalla Camera mozione unitaria - ANCI Toscana

16 Gen

Emergenza Segretari comunali, dalla Camera mozione unitaria

Voto unanime per sbloccare una situazione che coinvolge migliaia di Comuni

Via libera dell'Aula della Camera alla mozione unitaria sulle iniziative urgenti necessarie a far fronte alla carenza di segretari comunali, anche tramite un'efficace semplificazione e accelerazione delle procedure selettive. Un voto all'unanimità (483 favorevoli su altrettanti presenti) che rappresenta la presa in carico di una emergenza che sta paralizzando centinaia di Comuni italiani, impossibilitati a riunire la giunta, pubblicare un bando, assolvere agli adempimenti legali e amministrativi, come ha ricordato il sottosegretario all'Interno Achille Variati che ha definito questa mozione come un risposta positiva. Un tema che Anci aveva già sollevato pèiù volte.  
Ora si apre la possibilità di un intervento normativo che, già nelle prossime settimane, potrebbe trovare posto nella conversione del Dl Milleproproghe. Sono circa 2.300 le sedi di segreteria vacanti delle 4.794 disponibili - quindi, il 48 per cento di sedi vacanti - e, se si guarda ai piccolissimi e piccoli Comuni fino a 3mila abitanti, dove le sedi vacanti sono 1.571 su 2.031, si arriva al 77 per cento di sedi vacanti. Le soluzioni che faranno seguito alla mozione approvata ieri puntano a due obiettivi. Il primo legato alla risoluzione delle urgenze, il secondo che mira a una trasformazione del ruolo e delle competenze delle figure, sul medio periodo.

Il governo dovrà adottare iniziative per individuare, in via temporanea, figure che possano garantire la reggenza delle sedi vacanti sopperendo al perdurare della mancanza di segretari comunali, da reperire tra personalità qualificate interne alla pubblica amministrazione e assumere iniziative per il potenziamento degli organici dei segretari comunali. Sarà prevista la possibilità di attribuire temporaneamente le funzioni di vicesegretari a dipendenti degli enti locali in possesso dei requisiti per l'accesso al corso-concorso.

In base al testo approvato a Montecitorio, il governo è, poi, impegnato a semplificare e ridurre i tempi di reclutamento e formazione, pur garantendo il mantenimento degli standard di professionalità necessari. E saranno valutate assieme al Parlamento, in futuro, possibili forme di sostegno finanziario in favore dei piccoli Comuni per la spesa dei segretari.

 (da Quotidiano Enti locali)

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa