Beni confiscati alla mafia, avviso della Regione Toscana per i Comuni - ANCI Toscana

09 Apr

Beni confiscati alla mafia, avviso della Regione Toscana per i Comuni

Stanziati 200mila euro per la ristrutturazione e il risanamento degli edifici

Approvato dalla Regione Toscana l'avviso pubblico per l'erogazione di contributi straordinari agli enti locali per la ristrutturazione di beni confiscati alla criminalità organizzata presenti sul territorio toscano. L'Avviso pubblico si avvale di uno stanziamento nel bilancio dell'anno 2019 di un fondo di 200 mila euro, da destinare ai contributi straordinari per le spese di investimento per manutenzione straordinaria, risanamento e ristrutturazione, al fine di garantirne l'effettivo riutilizzo sociale.

L'Avviso è rivolto agli enti locali toscani assegnatari di beni immobili confiscati alla criminalità organizzata alla data di presentazione della domanda. E' prevista inoltre la possibilità di domande di enti locali che hanno in corso le procedure di assegnazione del bene, purché le stesse si esauriscano entro novanta giorni dalla presentazione della domanda.Il contributo regionale è concesso a titolo di cofinanziamento. L'ente locale beneficiario deve compartecipare alla spesa prevista dal progetto nella misura minima del 20% del costo complessivo.

La scadenza per la presentazione delle domande è il 27 maggio 2019.

Le informazioni sui beni confiscati presenti in Toscana sono disponibili qui, nella pagina dell'Osservatorio sui beni confiscati alla criminalità organizzata in Toscana.

Per tutte le info cliccare qui

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa