Sblocco avanzo di amministrazione dei Comuni, "rimangono alcuni dubbi" - ANCI Toscana

05 Ott

Sblocco avanzo di amministrazione dei Comuni, "rimangono alcuni dubbi"

Casini (Anci Toscana): "Notizia positiva, ma atto dovuto". La nota di lettura Anci-Ifel

“Lo sblocco degli avanzi d'amministrazione per i Comuni è senz'altro una notizia positiva – dice Francesco Casini, responsabile finanza locale di ANCI Toscana -. Lo è in particolare per i Comuni toscani che in questi anni sono stati tra i più virtuosi in Italia. Bene sottolineare che non si tratta però di una scelta politica del governo, ma di un atto dovuto, effetto di una sentenza della Corte costituzionale. Ne è prova il fatto che sullo sblocco rimangono ancora alcuni dubbi. Le note del Ministero dell'economia, ad esempio, affermano che lo sblocco varrà solo per spese in conto capitale, mentre sarebbe stata auspicabile una misura più ampia nel rispetto del principio di autonomia degli enti locali. Dal governo ci aspettiamo quindi maggiore attenzione e ulteriori provvedimenti che siano davvero significativi per i Comuni. Sostenere i Comuni significa sostenere le comunità, i servizi a loro rivolti e la loro qualità della vita”.

Come è ormai noto il MEF,  con circolare numero 25 del 3 ottobre, riconosce infatti il pieno utilizzo dell'avanzo, affermando che le città metropolitane, le province e i comuni nel 2018 possono utilizzare il risultato di amministrazione, ai fini della determinazione del saldo di finanza pubblica, così come ribadito in ultimo dalla Corte Costituzionale (sentenze 101/2018 e 247/2017).

Qui il testo della circolare

Qui la nota di lettura di Anci-Ifel

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa