Accordo Anci-Enel per prevenire e gestire le emergenze - ANCI Toscana

06 Feb

Accordo Anci-Enel per prevenire e gestire le emergenze

A Siena il sindaco Valentini firma il protocollo nazionale in tema di Protezione civile  

Sviluppare un programma di azioni congiunte in grado di offrire un servizio elettrico sempre più efficiente e continuo e di rispondere efficacemente alle emergenze che coinvolgono la rete elettrica. È questo l’obiettivo del Protocollo d’Intesa sottoscritto a Siena da Bruno Valentini, delegato nazionale alla Protezione Civile di Anci e sindaco di Siena, e da Gianluigi Fioriti, amministratore delegato di e-distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione. (gallery)
Sulla base delle positive esperienze di collaborazione già sperimentate tra Enel e l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, l'accordo mira a rafforzare ulteriormente i rapporti di cooperazione e definire piani di emergenza specifici per ogni tipo di rischio con impatto sul servizio elettrico. In occasione di emergenze e in previsione delle stesse saranno definite e attuate una serie di azioni mirate per assicurare una maggiore sinergia e garantire una pronta risposta agli eventi critici.
Nel dettaglio le azioni previste dal Protocollo, che Anci trasmetterà a tutti i Comuni d’Italia, riguardano le attività congiunte con e-distribuzione per l’individuazione di aree per l’eventuale stoccaggio di gruppi elettrogeni; l’individuazione delle zone critiche che in caso di emergenze sono solite presentare difficoltà relative all’accesso alla rete stradale e alla caduta di piante; il monitoraggio delle aree arboree nei pressi delle linee elettriche, dello stato delle strade e della rete elettrica. Un gruppo di lavoro, di cui faranno parte due rappresentanti di Anci e due di e-distribuzione, si occuperà di promuovere e declinare sul territorio le attività oggetto del Protocollo che prevede anche incontri periodici tra ogni Comune e i responsabili di e-distribuzione di una determinata area. Si tratta di un sostanziale potenziamento dell'interazione tra la società elettrica e le articolazioni territoriali del Servizio Nazionale della Protezione Civile, che proprio nelle municipalità trova la sua prima e determinante attuazione. La prima risposta all’emergenza, qualunque sia la natura e l’estensione dell’evento, deve infatti essere garantita a livello locale, a partire dalla struttura comunale, l’istituzione più vicina al cittadino. 
Enel è da anni in prima fila nel sistema di gestione delle emergenze e dal 2014 ha sviluppato con il Dipartimento della Protezione Civile un innovativo rapporto di collaborazione che è divenuto un modello nell’ambito delle società che gestiscono i servizi essenziali.
"Nei casi di emergenza, sia che si tratti di imprevedibili calamità naturali o guasti di tipo tecnico – ha detto Bruno Valentini – una delle principali necessità è dare informazione immediata su eventuali disservizi elettrici e sui tempi di ripristino. L’accordo che firmiamo oggi con e-distribuzione, che mette a disposizione dei territori informazioni preziose sui referenti locali e sulle procedure da adottare, ci fa fare un importante passo in avanti in tal senso e lo consideriamo un punto di partenza. In un Paese largamente a rischio sismico ed idrogeologico, la normativa sulla Protezione Civile espone i sindaci ad enormi responsabilità, accentuate da un abnorme esposizione giudiziaria e da risorse ancora troppo scarse. Di recente è stata introdotta la distinzione fra responsabilità politica generale e responsabilità tecnico-operative e ciò aiuta a chiarire la differenza di ruolo a livello locale. Questo accordo è stato fortemente voluto da Anci, perché garantire la sicurezza dei nostri concittadini è il primo dovere che la nostra carica comporta".

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa