Programma marittimo Italia-Francia, ok a 4 progetti con Anci Toscana - ANCI Toscana

18 Lug

Programma marittimo Italia-Francia, ok a 4 progetti con Anci Toscana

Via libera ai finanziamenti dal Comitato di Sorveglianza riunito a Cagliari 

Sono ben 4 i progetti di cui è partner Anci Toscana, tra i 32 approvati oggi a Cagliari dal Comitato di Sorveglianza del Programma Transfrontaliero Marittimo Italia Francia:un supporto concreto a rappresentare gli interessi dei Comuni costeri toscani e a portare risorse dirette a realizzare interventi, anche infrastrutturali. 
Il primo è il progetto Ecostrim, capofilato dalla  ligure Fondazione CIMA, che vede  Regione Toscana e Anci Toscana collaborare con gli altri partner liguri sardi e francesi per migliorare la competitività delle imprese della filiera del turismo blu, sui mercati nazionali e internazionali. I beneficiari diretti o indiretti sono le imprese del settore tra le quali operatori di centri diving, whale-watching, pescaturismo, di sport nautici, compagnie di trasporto passeggeri. Il progetto avrà ricadute anche su comuni e amministrazioni territoriali per le loro politiche ambientali e per la filiera turistica, enti gestori dei siti protetti, associazioni di educazione ambientale, centri di ricerca specializzati per la salvaguardia del mare e i cittadini dell’area per la crescita sociale.
Altri due progetti coinvolgono Anci Toscana per realizzare studi, ricerche e interventi sperimentali per ridurre l'impatto in termini di rumore delle attività portuali sulle città di riferimento e sul territorio. Nei  due progetti  DECIBEL e LIST PORT,capofilati rispettivamente dall'Autorità portuale di Bastia (la Camera di Commercio di Bastia) e l'Università di Cagliari,  Anci Toscana condurrà azioni pilota attraverso il diretto coinvolgimento dei Comuni di Porto Ferraio, Isola del Giglio e Piombino che potranno realizzare interventi per la riduzione del rumore nelle aree fronte porte e/o lungo i percorsi per raggiungere i porti.
Infine è stato finanziato il progetto Success, capofilato dalla Camera di Commercio di Bastia, che vede l'interessante partecipazione di un partenariato misto fra i Comuni e i rappresentanti delle imprese, che per la Toscana è la  Camera di Commercio dell'Etruria e della Maremma, Il progetto si propone di aumentare le opportunità di lavoro sostenibile e di qualità nell'ambito di alcune filiere trattate dal programma (turismo, attività marittime e legate al mare, energie rinnovabili etc).  Anci Toscana attiverà nel progetto la partecipazione dei Comuni per la valorizzazione delle specificità locali. 
Esprime grande soddisfazione il direttore di Anci Toscana Simone Gheri, presente a Cagliari con  Gianfranco Simoncini per Regione Toscana e ai rappresentati UPI, per i risultati che ancora una volta in territorio toscano ha saputo ottenere nell'interesse dello sviluppo socio economico della Toscana.
Il programma Transfrontaliero Marittimo Italia Francia coinvolge circa 6.5 milioni di abitanti e ha l'obiettivo di promuovere e sostenere la cooperazione tra regioni italiane e francesi del Mare Mediterraneo settentrionale: Corsica, Sardegna e Liguria, cinque province della costa Toscana e i dipartimenti francesi delle Alpi-Marittime e del Var in Provence-Alpes-Côte d'Azur (PACA). Il budget è cofinanziato dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale (Fesr) per quasi 170 milioni (169.702.411 euro) nell'ambito dell'obiettivo Cooperazione territoriale europea (Cte).

Usando questo sito l'utente accetta l'installazione dei "cookie" sul proprio browser. Per saperne di piu' Approvo

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa