Sblocco del turnover nei Comuni, una vittoria di Anci - ANCI Toscana

12 Apr

Sblocco del turnover nei Comuni, una vittoria di Anci

Personale, trasporti, fondo solidarietà: le novità del decreto varato dal governo

"Lo sblocco del turn over nei Comuni, al 75 per cento, misura che ci eravamo affannati a chiedere negli ultimi mesi, è un grande successo dell'Anci, del quale anche la sottosegretaria Boschi ci ha dato atto. Ed è un grande successo dei sindaci: con personale nuovo e dipendenti più giovani potremo adoperarci con più energie per quel rilancio del Paese nel quale siamo quotidianamente impegnati". Lo dichiara il presidente dell'Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, commentando la manovra  varata dal Consiglio dei ministri. "I progetti e perfino le risorse, l'abbiamo detto molte volte, non sono sufficienti se non si dispone di personale che li porti avanti - conclude Decaro - I Comuni hanno già dato molto, tagliando il costo del personale molto di più di tutte le altre articolazioni dello Stato. E' finalmente arrivato il tempo in cui ci si restituisce qualcosa. L'Anci continuerà a fare pressioni in sede di conversione del decreto enti locali per ottenere l’estensione della possibilità di assumere anche nei piccoli Comuni”.

Ed ecco le principali misure di interesse per i comuni contenute nel decreto legge (elaborazione Anci Toscana da fonte governativa)

RIPARTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA’- Si modifica il correttivo statistico stabilito dalla legge di bilancio 2017 per la definizione degli importi spettanti a ciascun comune a valere sul Fondo di solidarietà comunale, accogliendo in tal modo la richiesta avanzata in merito dall’ Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI).

INNALZAMENTO TURN OVER - Le norme incrementa dal 25 al 75 la percentuale di turn over del personale anche per i comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti. Inoltre, eleva al 90% il turn over per gli enti virtuosi nella gestione degli spazi finanziari per investimenti.

CONTRIBUTO A FAVORE DELLE PROVINCE - La disposizione prevede un contributo in favore delle province delle regioni a statuto ordinario per 110 mln per l’anno 2017 e per 80 mln annui a decorrere dall’anno 2018 per la salvaguardia degli equilibri di bilancio. Inoltre, prevede 100 mln per l’anno 2017 per la manutenzione delle strade.

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE - Si prevedono la stabilizzazione del Fondo destinato al finanziamento del trasporto pubblico locale (4.789.506.000 euro per l’anno 2017 e 4.932.554.000 euro per gli anni dal 2018 in poi) e l’incremento dal 60 % all’80% l’anticipazione dell’erogazione del predetto fondo, anche al fine di ridurre i tempi di pagamento dei debiti della PA.

FLUSSI INFORMATIVI DELLE PRESTAZIONI FARMACEUTICHE - Si consente, in via sperimentale, l’accesso diretto all’Agenzia Italiana del Farmaco ai flussi informativi di monitoraggio dell'assistenza farmaceutica, ai dati della ricetta dematerializzata farmaceutica presente nel sistema Tessera Sanitaria e ai dati della fatturazione elettronica relativa ai medicinali.

INVESTIMENTI, CAPACITA’ FISCALI, FABBISOGNI REGIONI - Si prevede, a seguito dell’Intesa in Conferenza Stato-regioni, l’attribuzione di risorse in favore delle Regioni per la realizzazione di investimenti a valere sul fondo di cui all’articolo 1, comma 140, della legge n. 232 del 2016, finalizzato ad assicurare il finanziamento degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese.

Si introduce la procedura per la determinazione di fabbisogni standard e capacità fiscali standard delle Regioni a statuto ordinario, anche ai fini del riparto tra le regioni stesse del concorso alla finanza pubblica.

 La norma stabilisce il riparto e le modalità di utilizzo degli spazi finanziari in favore delle Regioni per 500 milioni di euro per l’anno 2017 previsti dalla legge di bilancio 2017. 

Usando questo sito l'utente accetta l'installazione dei "cookie" sul proprio browser. Per saperne di piu' Approvo

ANCI Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
Iscriviti alla nuova Newsletter di Anci Toscana per restare sempre aggiornato sulle novità che riguardano il mondo dei comuni

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa